UFO (Unidentified Fucino Object).

L’amaro Taccone “telespazio del Fucino edition”. Un oggetto di cui voi stessi ignorate la provenienza. E’ sempre stato lì, sulla credenza, eppure non riuscite a ricordare come sia arrivato in casa vostra.  E’ come se ci fosse sempre stato, a simboleggiare chissà cosa o chissà chi e continua a regnare indisturbato al centro preciso del vostro tinello.

Cominciate piano piano a valutare l’ipotesi che sia di provenienza aliena, un manufatto creato da menti superiori, un feticcio indecifrabile che ipotizza il contatto di            civiltà            extraterrestri            con le antiche civiltà umane. Quello che sembra essere il risultato di ingegno artistico di un lontano passato ormai dimenticato, sarà arrivato nel vostro salotto, attraverso un buco spazio temporale. Chissà, qualche entità aliena avrà tentato di liberarsene, approfittando del buco dell’ozono, e giu, un bel calcione attraverso lo stargate fino a centrare il centrino di macramè.

Vi rendete conto che il manufatto conteneva del liquore… o meglio, l’avrebbe dovuto contenere. La bottiglia è vuota, ma è anche sigillata. L’ambrosia degli dei sarà evaporata nel corso dei millenni? Oppure è il segnale che l’entità superiore se la sia bevuta tutta, addirittura prima di crearla, per scatenare la forza creativa. Effettivamente una mente sobria, seppure superiore, difficilmente avrebbe creato cotanto splendore.

Eppure ha un suo fascino sconosciuto e vi sentite tronfi e fortunelli di essere stati prescelti dall’ignoto cosmico. Inondati da un sentimento di scoperta, ma soprattutto stanchi dei vicini di casa, del sindacato, di Gigi D’alessio, delle rate del mutuo, del prozac e di facebook, vi abbandonate alla convinzione che quella bottiglia verde visitors possa essere la chiave dello stargate.

Già vi vedo posizionati al centro del fulcro del potere magnetico, in ginocchio sulla pelle di mucca scuoiata del salotto, le braccia alzate, brandendo con entrambe le mani il misterioso feticcio. Già vi vedo, orientati verso la costellazione di Orione, intonare supplichevoli il mantra:  EXTRATERRESTRE PORTAMI VIAAAAAA, VOGLIO UNA STELLA CHE SIA TUTTA MIAAA!!!! EXTRATERRESTRE VIENIMI A CERCAREEE, VOGLIO UN PIANETA SU CUI RICOMINCIAREEEEE!!!!!!!!

Amaro Taccone selection by Alessandro Sisti

Ufo01
Ufo02
Ufo03

Piccolo Circolo Garibaldino a Vasto
Piccolo Circolo Garibaldino © 2018 | Privacy Policy | Sito realizzato da kreattivamente